Company Logo

Quel "Mare Nostrum"

Volano missili e si intrecciano contrasti e interessi internazionali, fra timidi tentativi di delineare un futuro meno incerto e pacifico. Fra Mediterraneo e Medio Oriente si consumano quotidiane tragedie, con masse di disperati oppressi e in balìa di sfruttatori e politicanti senza scrupoli. Le effimere speranze  - LEGGI TUTTO

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 25 ottobre 1936: nasce l'Asse Roma-Berlino con l’alleanza di Benito Mussolini e Adolf Hitler

* 26 ottobre 1860: incontro tra Garibaldi e il re Vittorio Emanuele II a Teano dopo la conquista del Regno delle Due Sicilie

* 26 ottobre 1921: nella Basilica di Aquileia Maria Bergamas sceglie uno dei corpi dei soldati caduti nella Prima guerra mondiale che sarà il Milite Ignoto

* 26 ottobre 1954: Trieste ritorna all’Italia

INCIPIT L'inizio di ...

Senza famiglia

di Hector Malot

Sono un trovatello. Ma sino agli otto anni ho sempre creduto di avere una mamma come tutti gli altri bambini, perché per tutti i miei dolori di bimbo c’era il conforto di una donna che mi baciava e mi accarezzava.

Quando il crudo vento dell’inverno, battendo contro i vetri e infilandosi per le fessure, mi assiderava i piedini, ella me li stringeva nelle mani per scaldarmeli e mi cullava con quelle dolci e tristi cantilene che risento ancora nella mia anima…

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Il futuro dell’Italia passa - secondo noi -  attraverso una solida identità nazionale, intesa come salvaguardia e valorizzazione delle diverse storie e culture, attraverso una più forte appartenenza alle comuni radici europee con la creazione degli Stati Uniti d’Europa, ma anche attraverso relazioni più intense e collaborative fra gli Stati che si affacciano sul Mediterraneo. L’antico Mare Nostrum deve essere un ponte, non una barriera. Italia Italy punta alla valorizzazione del "bello del Bel Paese" e vuole anche farsi portavoce di quanto di positivo c’è ed emerge dai Paesi del Mediterraneo ...

Una comunità di 23 Stati, fra i quali l’Italia può giocare un ruolo importante e proporre valori e prospettive che hanno segnato lo sviluppo e l’affermazione dei diritti civili fondamentali.  

Sono 23 i Paesi dell’area mediterranea: Italia, Francia, Spagna, Monaco, Gibilterra (Regno Unito), Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Palestina, Israele, Libano, Siria, Turchia, Cipro, Akrotiri e Dhekelia sull’isola di Cipro (Regno Unito), Malta, Grecia, Albania, Montenegro, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Slovenia. Tante storie, tanti contrasti nel passato, tante divisioni ancora oggi. Non sarà però la miope rivalità a garantire un futuro di pace e prosperità. Solo con collaborazioni, scambi, progetti comuni, impegno per il superamento dei fondamentalismi, affermazione dei diritti civili, nuove conquiste sociali si possono allontanare le ombre dal futuro. In questo scenario la Costituzione Italiana e i principi dell’Unione Europea sono una guida, insieme con le tante seppur frammentarie proposte del nord Africa e del Medio Oriente. L’affermazione dello Stato di diritto, la democrazia secondo scelte autonome, l’abolizione della pena di morte, una vera uguaglianza dei cittadini senza distinzione di sesso religione razza opinioni politiche, la priorità dei valori sociali, la lotta al terrorismo e una forte promozione dell’istruzione e della cultura sono tra le scelte fondamentali per favorire lo sviluppo della comunità mediterranea.

Con queste prospettive Italia Italy nella sezione Noi Mediterraneo accoglie proposte, contributi anche istituzionali, eventi e scelte nel segno di una forte amicizia fra i diversi popoli che si affacciano sul Mare Nostrum. (F.d’A.)   

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

 

Blitz per Mussolini

E’ davvero un bel libro L’ala tedesca sul Gran Sasso - Dal Gran Consiglio del fascismo al blitz dei parà a Campo Imperatore. Antonio Muzi, ricercatore e studioso di storia per pura passione, consegna ai lettori un volume di forte interesse, di scorrevole leggibilità, di grande utilità specie per le giovani ... - LEGGI TUTTO

"Italia Italy" post

Più che le regole, la gentilezza - «Ci sono luoghi al mondo dove più che le regole è importante la gentilezza». (Carlo Rovelli, fisico, Verona 1956-*)

EXPLICIT La fine di ...

Rosso Malpelo

di Giovanni Verga 

Prese gli arnesi di suo padre, il piccone, la zappa, la lanterna, il sacco col pane, e il fiasco del vino, e se ne andò: né più si seppe nulla di lui.

Così si persero persino le ossa di Malpelo, e i ragazzi della cava abbassano la voce quando parlano di lui nel sotterraneo, ché hanno paura di vederselo comparire dinanzi, coi capelli rossi e gli occhiacci grigi.

Galleria degli Artisti

Test 2 Letteratura ‘900

 

Grandi eventi

Sostieni «Italia Italy»

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.