Company Logo

L'8 Marzo nella storia

L’8 marzo si celebra la Giornata della Donna, non propriamente una “festa della donna” ma una giornata di riflessione per ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche ma anche le discriminazioni e le violenze vissute dalle donne nel passato e anche oggi in tante parti del mondo. Si fa risalire la - LEGGI TUTTO

INCIPIT L'inizio di ...

Il deserto dei tartari

di Dino Buzzati

(Belluno 1906-1972)

Nominato ufficiale, Giovanni Drogo partì una mattina di settembre dalla città per raggiungere la Fortezza Bastiani, sua prima destinazione.
Si fece svegliare ch’era ancora notte e vestì per la prima volta la divisa di tenente. Come ebbe finito, al lume di una lampada a petrolio si guardò allo specchio, ma senza trovare la letizia che aveva sperato. Nella casa c’era un grande silenzio, si udivano solo piccoli rumori da una stanza vicina; sua mamma stava alzandosi per salutarlo.
Era quello il giorno atteso da anni, il principio della sua vera vita...

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 6 marzo 1475: nascita di Michelangelo Buonarroti a Caprese, in provincia di Arezzo

* 6 marzo 1853: al Teatro La Fenice di Venezia debutta La Traviata di Giuseppe Verdi

* 6 marzo 1975: in Italia la maggiore età passa da 21 a 18 anni

Cara italia, ...

Pagina dopo pagina

Volti del Made in Italy

Brevi annunci gratuiti

Support «Italia Italy»

 

 

 

Milano: sì, è il Duomo, il Castello, la Basilica di Sant'Ambrogio, la chiesa di Santa Maria delle Grazie, la Pinacoteca di Brera, la Scala... Ma non sono questi monumenti, queste raccolte d'arte; non è il 'tempio della musica' a spiegare la grandezza della città. Roma, Londra, Parigi... hanno di più e forse di meglio di Milano; hanno alle spalle secoli, millenni di storia travagliata e gloriosa; hanno condizionato il destino di altri popoli. Milano ha avuto più debole ruolo nel ciclo evolutivo dell'Italia, dell'Europa.

Allora, perché Milano è grande, tanto da star alla pari di metropoli blasonate? Lo deve alla schiera di donne e uomini eccezionali che in questi secoli l'hanno abitata, vi hanno lavorato, profondendo le loro doti nel campo artistico, letterario, musicale, scientifico, medico, industriale. Lo deve ai sindaci che si sono succeduti alla guida della città dall'Unità d'Italia, guidandola con saggezza ...

e fermezza verso lo sviluppo industriale, economico, sociale. E le Amministrazioni Comunali milanesi, consapevoli del debito di riconoscenza nei loro confronti - una riconoscenza che durasse nei secoli - e nell'intento di proporli ad esempio per le generazioni future, hanno voluto ospitare la loro salma nel Famedio, la 'sede della Fama', cuore del Cimitero Monumentale.

Da Alessandro Manzoni a Carlo Cattaneo, Luca Beltrami, Ambrogio Fogar, Giorgio Gaber, Enzo Jannacci... un’agile biografia, ricca di foto (molte inedite) di tutti i 71 personaggi (62 uomini e 9 donne) ai quali, per i loro meriti nei confronti di Milano, dell’Italia intera, il Comune ha concesso l’alto onore della sepoltura nel Famedio del Cimitero Monumentale.

 

BRUNO MAFFEIS

Quelli che hanno fatto grande Milano, l'Italia

Youcanprint Self-Publishing  DRM: Digital watermarking

Pagine: 204

Prezzo: 35 euro, libro cartaceo - 9,99 euro, ebook

 

Test 6 Letteratura '900

 

EXPLICIT La fine di ...

1984

di George Orwell

(India 1903-1950)

Alzò lo sguardo verso quel volto enorme. Ci aveva messo quarant’anni per capire il sorriso che si celava dietro quei baffi neri. Che crudele, vana inettitudine! Quale volontario e ostinato esilio da quel petto amoroso! Due lacrime maleodoranti di gin gli sgocciolarono ai lati del naso. Ma tutto era a posto adesso, tutto era a posto, la lotta era finita. Era riuscito a trionfare su sé stesso. Ora amava il Grande Fratello.

"Italia Italy" post

«L’arte degli italiani sta nella bellezza». (Kahil Gibran, poeta e pittore, Bsharre-Libano 1883-1921)

Galleria degli Artisti

Grandi eventi

1 euro per 'Italia Italy'

 

 

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.