Company Logo

L’Italia in un bacio

Uno dei simboli più suggestivi dell’Italia unita è «Il bacio», il celeberrimo dipinto dell’artista veneziano Francesco Hayez, considerato il massimo esponente del Romanticismo storico. «Il bacio» è una delle opere italiane che meglio rappresenta la passione e il sogno patriottico degli italiani.

«Il bacio» di - LEGGI TUTTO

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 30 ottobre 1918: proclamazione della caduta dell'Austria nei territori del Mare Adriatico da parte del Comitato di salute pubblica di Trieste

* 30 ottobre 1922: il re Vittorio Emanuele III incarica Mussolini a formare un nuovo Governo

INCIPIT L'inizio di ...

Storia della Colonna Infame

di Alessandro Manzoni

Ai giudici che, in Milano, nel 1630, condannarono a supplizi atrocissimi alcuni accusati d’aver propagata la peste con certi ritrovati sciocchi non men che orribili, parve d’aver fatto una cosa talmente degna di memoria, che, nella sentenza medesima, dopo aver decretata, in aggiunta de’ supplizi, la demolizione della casa d’uno di quegli sventurati, decretaron di più, che in quello spazio si innalzasse una colonna, la quale dovesse chiamarsi infame, con un’iscrizione che tramandasse ai posteri la notizia dell’attentato e della pena…

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Italia: un nome dalle radici antichissime, che sfociano nel mito e nella leggenda fra tori e tramonti infuocati. Numerose so- no le ricerche e le interpretazioni degli studiosi di ogni epoca e molte le origini di un nome che si è affermato definitivamente già prima di Cristo, alla fine della Repubblica Romana. Ricchissima la letteratura in proposito, vediamo solo qualche cenno. Conquistati da Roma, nell’88 a.C. gli Italici ottengono la cittadinanza romana, ma in quegli ...

anni è già in circolazione la prima moneta della storia su cui compare a caratteri latini, e quindi come oggi, il nome Italia. Nell’81 a.C. Silla dà un significato politico ufficiale al nome Italia, che si estendeva alle regioni della penisola e alla Liguria. Sarà poi Giulio Cesare, nel 45 a.C. dopo le vittorie sulla Gallia, a estendere il nome alle altre regioni del nord. Fra le leggende sull’origine del nome Italia c’è quella che lo fa risalire al re Italo del popolo degli Enotri, che sarebbe vissuto sedici generazioni prima della guerra di Troia e avrebbe reso stanziale il popolo fino ad allora nomade. Strabone, geografo greco del I secolo a.C., parla di Pandosia Bruzia (nei pressi dell’attuale Cosenza), come capitale del regno di Italo.

I termini Italía e Italói compaiono inizialmente in autori greci. Italía è citata per la prima volta da Erodoto (1.24.1). Inizialmente il termine si riferisce al territorio della Calabria (l’antico Brutium) e poi viene esteso agli altri territori occupati dai Greci (la Magna Grecia). 

Secondo un’altra ipotesi, il nome Italia deriverebbe non dai Greci, ma dagli Etruschi. Apollodoro considera il termine greco italòs (toro) di derivazione etrusca: italò viene collegato al latino vitulus (vitello), all’umbro vitlu, al prelatino bìttalu della Sardegna. Per Ellanico presso Dionisio d'Alicarnasso (I 35) l'Italia è Ouitoulía (terra dei vitelli). Questa connessione è sostenuta anticamente anche da Timeo, Varrone, Gellio, Festo.

Ai tori è legata anche la leggenda di Ercole, che da italòs (vitello) avrebbe chiamato Italìa la terra da dove si era buttato in mare il vitello trascinando dalla Calabria alla Sicilia la mandria. La decima delle fatiche dell’eroe è proprio quella di strappare la mandria al gigante Gerione; poi Ercole attraversa a nuoto lo Stretto di Messina per recuperare il bestiame. 

Terra fiammeggiante, fumante o infuocata sarebbe l’Italia secondo un’altra interpretazione etimologica del nome, passato da Aithalía a Eitalía, Etalía, Italía: la parte iniziale Aith- è tipica di parole riferite al fuoco ed è la stessa origine di Etna, il vulcano fiammeggiante. Il riferimento sarebbe alla presenza di vulcani e di fornaci di metalli oppure alla pratica della debbiatura, l'antica pratica di bruciare i terreni prima per disboscarli, poi per prepararli alla semina.

I fuochi richiamano anche i bagliori del tramonto e dai Greci l'Italia era chiamata anche terra del tramonto infuocato in quanto a occidente del loro Paese. Terra del tramonto sarebbe l’Italia anche secondo un’altra interpretazione, che preferisce un’origine semitica e fa derivare il nome dal termine accadico Atalu.  

Studi, ricerche e interpretazioni si sono susseguiti nel tempo, tra conferme, precisazioni e smentite, che danno una sola certezza: il nome Italia è antichissimo ed è difficile risalire a una origine precisa e ben definita. (Felice d'Adamo)                                                

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Churchill e l’Europa

Uno dei primi a proporre la creazione degli "Stati Uniti d'Europa" fu Winston Churchill, ex ufficiale dell'esercito, reporter di guerra e primo ministro britannico (1940-45 e 1951-55). Dopo la seconda guerra mondiale, era convinto che solo un'Europa unita potesse garantire la pace. Il suo obiettivo era ... - LEGGI TUTTO

"Italia Italy" post

«L'intelligenza deve essere leggera». (Renzo Piano, architetto, Genova 1937-*)

EXPLICIT La fine di ...

La leggenda di san Giuliano l’Ospitaliere

di Gustave Flaubert

Intanto un’abbondanza di delizie, una gioia sovrumana inondava l’anima di Giuliano rapito in estasi; e colui le cui braccia ancora lo stringevano continuava a ingrandire, arrivando a toccare con la testa e con i piedi i muri della capanna. Il tetto volò via, si dispiegava il firmamento; - e Giuliano salì verso gli spazi celesti, faccia a faccia con Nostro Signore Gesù che lo portava in cielo.

Questa è la storia di san Giuliano l’Ospitaliere, pressappoco come è possibile vederla al mio paese, su una vetrata della chiesa.

Galleria degli Artisti

Test 3 Letteratura ‘900

 

Grandi eventi

Sostieni «Italia Italy»

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.