Company Logo

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Gli imprenditori che guardano lontano amano la cultura, anche per i propri dipendenti. E’ il caso di Brunello Cucinelli, re del cashmere, con un’azienda in cui operano 1.400 lavoratori. L’imprenditore umbro è stato alla ribalta delle cronache per aver offerto a tutti i dipendenti, con gli auguri di Pasqua, un “bonus cultura”: i lavoratori hanno potuto comprare libri, andare al cinema o al teatro, visitare musei e il costo è stato rimborsato dall’azienda. Ogni dipendente ha ricevuto per la cultura fino a 500 euro se singolo, fino a 1.000 euro se ha famiglia. Per Cucinelli, convinto che “la creatività è dove c’è bellezza”, «il bonus cultura contribuisce anche a incentivare la riscoperta ...

dell’immenso patrimonio culturale e artistico italiano». Per i lavoratori nessuna particolare formalità per ricevere il rimborso delle spese per la cultura, bastava presentare lo scontrino e la nota delle spese.

La decisione di Cucinelli non è un semplice benefit concesso ai dipendenti, è il frutto di una filosofia del lavoro, che va oltre la semplice produzione di beni. Creatività, fantasia, professionalità sono fondamentali anche per le imprese che vogliono crescere. E il tempo dedicato alla cultura è utile anche per la produzione in azienda. Perciò per Brunello Cucinelli, che non ha dimenticato la dura fatica da operaio di suo padre, il dipendente non deve esaurire i suoi impegni negli orari di lavoro. Deve curare anche l’anima, con viaggi e cultura, e non dedicare il suo tempo libero all’azienda; perciò sia lui che i suoi dipendenti non rispondono alle mail fuori dall’orario di lavoro. Il loro impegno “per il pane quotidiano” si esaurisce tra le 8 e le 17.30 dei giorni lavorativi.

«Ho sempre coltivato un sogno - dice Brunello Cucinelli - quello di un lavoro utile per un obiettivo importante. Sentivo che il profitto da solo non bastava e che doveva essere ricercato un fine più alto, collettivo. Ho capito che a fianco del bene economico si pone il bene dell’uomo, e che il primo è nullo se privo del secondo». L’azienda umbra si propone di coniugare antico e moderno, obiettivi aziendali e necessità umane diventando un caso di moderna economia studiato da prestigiose università. Convinto che l’ambiente sereno e la bellezza dei luoghi esaltino la creatività umana e sviluppino una comunità dove chi opera segue una scala di valori condivisa, Cucinelli ha fatto del borgo trecentesco di Solomeo, in provincia di Perugia, la sede della sua impresa umanistica. Nella rocca medievale, caratterizzata da travi in legno, camini di pietra, pitture murali e pavimenti in ammattonato, hanno trovato posto gli uffici e i laboratori, mentre nella vecchia casa del fattore è stata ricavata la mensa aziendale, dove si preparano i piatti della migliore tradizione umbra.

Il “re del cashmere” punta sulla bellezza e subisce il fascino del sogno degli antichi filosofi per i quali verrà un giorno in cui occorreranno i pensatori per governare il mondo. Perciò nel sito dell’azienda umbra, con i modelli legati alle produzioni scorrono anche pensieri come quelli di Socrate (“L’amore per la conoscenza riecheggia nei nostri cuori e nutre la grandezza dei pensieri”) o di Dostoevskij (“La bellezza salverà il mondo”).

Brunello Cucinelli è un esempio del “bello del Bel Paese”, il suo credo è alimentato dal progetto di un’impresa umanistica. «Un’impresa - spiega - che risponda nella forma più nobile a tutte le regole di etica che l’uomo ha definito nel corso dei secoli. Sogno una forma di capitalismo umanistico contemporaneo con forti radici antiche, dove il profitto si consegua senza danno o offesa per alcuno, e parte dello stesso si utilizzi per ogni iniziativa in grado di migliorare concretamente la condizione della vita umana: servizi, scuole, luoghi di culto e recupero dei beni culturali. Nella mia organizzazione il punto di riferimento è il bene comune, come strumento di guida per il perseguimento di azioni prudenti e coraggiose. Nella mia impresa ho messo l’uomo al centro di qualsiasi processo produttivo, perché sono convinto che la dignità umana ci sia restituita solo attraverso la riscoperta della coscienza». (Felice d’Adamo)

 

Grandi eventi

Cara Italia, ...

Galleria degli artisti

Sostieni «Italia Italy»

Clicca su Donazione per un piccolo contributo.

Insieme per la cultura, la legalità, il merito, un’Italia migliore.

Brevi annunci gratuiti




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.