Company Logo

Cara Italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

 Il Museo Nemo di Amsterdam e, nel riquadro, il progettista, l'architetto Renzo Piano.

 

Per il Time è fra le cento personalità più influenti al mondo, le sue opere sono presenti in numerosi Paesi, la sua attività è intensa e tanti sono i suoi progetti realizzati o in cantiere. Renzo Piano è un volto brillante della creatività italiana. Architetto di successo, ha una lunghissima esperienza alle spalle e una passione per la sua attività. «Quello dell'architetto - ha detto - è un mestiere d'avventura: un mestiere di frontiera, in bilico tra arte e scienza. Al confine tra invenzione e memoria, sospeso tra il coraggio della modernità e la prudenza della tradizione. L'architetto fa il mestiere più bello del mondo perché su un piccolo pianeta dove tutto è già stato scoperto, progettare è ancora una delle più grandi avventure possibili».

A soli 34 anni con Richard Rogers vince il concorso internazionale per la realizzazione del Beaubourg, il Centre Georges Pompidou a Parigi. Dalla collaborazione con Rogers, con cui fonda a Londra lo studio Piano&Rogers ...

passa a sinergie con Peter Rice e fonda l’Atelier Piano&Rice. Successivamente crea il Renzo Piano Building Workshop (RPBW), per il quale lavorano un centinaio di esperti nelle due sedi di Milano e Parigi.

Lungo è l’elenco dei progetti redatti da Renzo Piano. Oltre al Beaubourg, a Parigi ha progettato il rinnovo degli stabilimenti Schlumberger, la ricostruzione dell’atelier Brancusi, la nuova sede della Virgin Continental Europe, le abitazioni nella rue de Meaux; in Francia ha lavorato anche per la Cité Internationale de Lyon, l’Hotel e e il Casinò della Cité Internationale. Suoi sono i progetti del Museo della collezione Menil a Houston negli Stati Uniti, della torre Hermés a Tokyo e dell’aeroporto del Kansai a Osaka in Giappone, del Museo Nemo di scienza e tecnologia ad Amsterdam in Olanda, della risistemazione della Potsdamer Platz a Berlino in Germania, del Centro culturale Jean Marie Tjibaou a Nouméa in Nuova Caledonia, delle torri Aurora Place a Sydney in Australia, del restauro degli antichi arsenali di La Canea a Creta e del fossato della città antica a Rodi in Grecia. Fra le realizzazioni in Italia ricordiamo la ristrutturazione del Lingotto a Torino, la galleria del vento alla Ferrari di Maranello, lo stadio di calcio San Nicola a Bari, la risistemazione dell’area del Porto Antico a Genova, la nuova chiesa di San Pio a San Giovanni Rotondo (Foggia), l’auditorium Nicolò Paganini di Parma, il Centro Meridiana di Lecco. Tante altre sono le progettazioni dell’architetto genovese, la cui arte si è estesa anche alle scenografie teatrali come quella per l’opera “Prometeo” a Venezia e ai progetti per le navi da crociera per P&O Usa.

Molti i riconoscimenti ottenuti dal “maestro della leggerezza”, anche se non sono mancate critiche per i suoi avveniristici progetti. Di particolare prestigio è il Premio Pritzker, consegnatogli nel 1998 dall’ex presidente americano Bill Clinton, ma Piano è anche Cavaliere della Legion d’Onore, Medaglia d’oro ai benemeriti della cultura e dell’arte, Cavaliere di Gran Croce Ordine al merito della Repubblica Italiana, Accademico d’onore dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze, Leone d’oro alla carriera alla Biennale di architettura di Venezia; in Giappone ha ottenuto il Praemium Imperiale e il Premio Kyoto, in Gran Bretagna la Gold Medal of Royal Institute of British Architects, in Danimarca il Premio Sonning, a Washington l’AIA Gold Medal. Inoltre è stato nominato ambasciatore dell’Unesco per l’architettura.

Renzo Piano nasce a Genova-Pegli nel 1937, si laurea presso il Politecnico di Milano e le sue prime esperienze sono presso noti architetti come Franco Albini, Marco Zanuso, Louis Kahn e Makowskj. Con riferimento al suo maestro Jean Prouvé, sviluppa una innovativa concezione spaziale e si dedica allo sviluppo di strutture spaziali a guscio. Presto la sua attività sale alla ribalta della stampa, non solo specialistica e nel 1969 gli è offerta la possibilità di realizzare il padiglione dell'industria italiana all'Expo di Osaka. Poi il grande lancio mondiale con il progetto del Beaubourg a Parigi. (Felice d'Adamo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Grandi eventi

Galleria degli artisti

Sostieni «Italia Italy»

Clicca su Donazione per un piccolo contributo.

Insieme per la cultura, la legalità, il merito, un’Italia migliore.




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.