Company Logo

Sulle ali del barolo

«Spesso sia in Italia sia in giro per il mondo mi viene rivolta una domanda: “Ma lei che viaggia molto, dove vorrebbe vivere?”. “Dove vivo, in Italia”. Di solito è una risposta inaspettata perché la maggior parte della gente sogna paesi caldi o zone del mondo con stili di vita che pensa possano migliorare la ... - LEGGI TUTTO

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 14 luglio 1938: pubblicazione del Manifesto della Razza e inizio delle persecuzioni contro gli ebrei in Italia

* 14 luglio 1948: attentato a Palmiro Togliatti ferito a colpi di pistola dallo studente universitario Antonio Pallante

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Il mondo può tornare anche indietro. Oltre l’ottimismo della volontà, nessuno può essere sicuro che domani ci sarà un mondo migliore di quello di oggi. La storia dell’ultimo secolo ce lo dimostra ampiamente. All’alba del Novecento l’Europa viveva l’entusiasmo della Belle Époque, fra lusso, scintillio e sogni di un futuro brillante. La povertà era presente nella maggior parte della popolazione, ma crescevano le speranze di un futuro meno precario.

Su quell’entusiasmo si sono costruiti sogni di grandezza, nazionalismi accesi, spregiudicatezza e voglia di dominio, e sono arrivate le tragedie: la Grande ...

guerra, le dittature, gli stermini di massa, il secondo conflitto mondiale con 50 milioni di vittime e un’Europa in macerie. E’ stato poi il sogno di statisti lungimiranti a mettere le basi per un futuro di pace e di prosperità con il progetto di un’Europa unita che ha agevolato lo sviluppo e scongiurato nuove spietate rivalità.

Ora sono tornate le incertezze e le paure, con le difficoltà interne di molti Stati e anche dell’Italia, per i cambiamenti epocali in atto nel mondo ma anche per il protagonismo di troppi politici improvvisati e arrivisti, con il sostegno di un’informazione spesso servile, che irride le voci pacate e costruttive e dà spazi sconfinati alle polemiche e a chi contesta per professione. Le proposte ragionate di chi conosce le difficoltà ma è anche consapevole delle opportunità sono offuscate da chi, sull’onda del populismo imperante, ha ricette facili facili e di grande suggestione, come uscire dall’euro, erigere muri, distribuire ricchezza oggi senza preoccuparsi che la pagheranno i giovani domani, distruggere l’Europa faticosamente costruita.

Occorrono leader nazionali ed europei che abbiano il senso della storia, siano competenti e disposti a costruire senza illudere, che sappiano dire anche parole dure, con il cuore e i sogni per un mondo più equo e solidale. Con le polemiche sterili, le urla nei talk-show, le volgarità spacciate per cultura, il dare la colpa sempre allo Stato e agli altri, non si costruisce il futuro. E la storia può tornare anche indietro. Dai diritti faticosamente acquisiti e da un relativo benessere si può anche sprofondare nella barbarie. Non è pessimismo, è già successo.

Occorre l’impegno e il senso di responsabilità di tutti per un domani migliore. Occorre, forse, ricordare e parafrasare parole lontane: non chiedere cosa può fare il tuo Paese per te, chiedi cosa puoi fare tu per il tuo Paese. L’Italia sei tu. (Felice d’Adamo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Libri in libertà

Le vie dei libri sono infinite e, mentre si assiste a un calo dell’editoria cartacea, si aprono nuove strade per i volumi tradizionali che da millenni hanno accompagnato l’umanità. E’ in forte espansione il BookCrossing, una pratica nata negli Stati Uniti e ora in crescita anche in Italia, nota anche ... - LEGGI TUTTO

"Italia Italy" post

«Dobbiamo guardarci dal confinare i sogni e le speranze alla sola stagione dell’infanzia. Come se questi valori non fossero importanti nel mondo degli adulti. In altre parole, non dobbiamo aver timore di manifestare buoni sentimenti che rendono migliore la nostra società». (Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana, Palermo 1941-*)

Galleria degli Artisti

Grandi eventi

Sostieni «Italia Italy»




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.