Company Logo

Sulle ali del barolo

«Spesso sia in Italia sia in giro per il mondo mi viene rivolta una domanda: “Ma lei che viaggia molto, dove vorrebbe vivere?”. “Dove vivo, in Italia”. Di solito è una risposta inaspettata perché la maggior parte della gente sogna paesi caldi o zone del mondo con stili di vita che pensa possano migliorare la ... - LEGGI TUTTO

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 14 luglio 1938: pubblicazione del Manifesto della Razza e inizio delle persecuzioni contro gli ebrei in Italia

* 14 luglio 1948: attentato a Palmiro Togliatti ferito a colpi di pistola dallo studente universitario Antonio Pallante

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Troppe false notizie si diffondono sui giornali, in tv e nella rete. Troppe falsità inquinano la comunicazione, sono rilanciate dai social, creano un’opinione pubblica distorta, gettano ombre su chi si comporta correttamente, avvantaggiano chi disinvoltamente ne fa un uso politico contro gli avversari, violano quotidianamente il diritto fondamentale e costituzionale all’informazione.

Alcuni media cominciano a impegnarsi per porre un argine alle fake-news, che inquinano pesantemente storie personali e rapporti sociali, e anche Italia Italy aderisce alle iniziative per un'informazione libera e corretta ...

Dal canto suo la Rai ha avviato una campagna contro le fake-news, lanciando la campagna «Back to facts: la realtà contro le false notizie». L’auspicio è che le iniziative è contribuiscano a formiare una forte opinione pubblica che non accetti la false notizie, contribuisca a smascherarle e combatta chi diffonde bugie per il proprio tornaconto personale, economico o politico. In un’epoca inquieta in cui troppo spesso si mescolano verità e menzogne, la battaglia contro le bufale è anche un invito a riflettere sull’articolo 21 della Costituzione Italiana:

«Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.

In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell'Autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all'Autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s'intende revocato e privo di ogni effetto.

La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.

Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni». (F.d’A.)

Libri in libertà

Le vie dei libri sono infinite e, mentre si assiste a un calo dell’editoria cartacea, si aprono nuove strade per i volumi tradizionali che da millenni hanno accompagnato l’umanità. E’ in forte espansione il BookCrossing, una pratica nata negli Stati Uniti e ora in crescita anche in Italia, nota anche ... - LEGGI TUTTO

"Italia Italy" post

«Dobbiamo guardarci dal confinare i sogni e le speranze alla sola stagione dell’infanzia. Come se questi valori non fossero importanti nel mondo degli adulti. In altre parole, non dobbiamo aver timore di manifestare buoni sentimenti che rendono migliore la nostra società». (Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana, Palermo 1941-*)

Galleria degli Artisti

Grandi eventi

Sostieni «Italia Italy»




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.