Company Logo

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Se ne è andato Andrea Camilleri. No, non è morto, è andato a raccontare le sue storie altrove, perché chi è entrato nella vita di tanti non può svanire nel nulla. Lo scrittore siciliano, il papà del commissario Montalbano, aveva quasi 94 anni e una lunga storia di cultura e di vita, segnata non solo dall’età. A riassumere la sua vicenda culturale ed esistenziale, proiettata verso l’eternità, è stato lui stesso con la storia di Tiresia, il vecchio cieco e veggente della letteratura greca ripreso dai più svariati autori di ogni epoca sotto tutti i cieli. Con la rappresentazione di Tiresia ...

Camilleri ha rivissuto la sua persona e il suo personaggio nella vita e, ultranovantenne, l’ha riproposta come protagonista al Teatro Greco di Siracusa. «A 93 anni un pensiero è inevitabile: ci si accorge che qualcosa si sta avvicinando e non si sa bene che cosa sia. A me piace chiamarla “eternità”, In teatro, a Siracusa, mi pare di averne davvero intuita l’essenza. Camminavo sulle stesse pietre calpestate da Eschilo, si rende conto? Questa è una forma possibile di eternità».

Camilleri ha scritto più di cento libri indagando l'Italia di ieri e di oggi e raccontando l'umanità nella sua complessità, compresi gli smarrimenti e le passioni sconvolgenti, ma anche i grandi esempi di eroismo quotidiano, a cominciare da Salvo Montalbano. Nelle sue pagine scorrono figure e ambienti divertenti e ironici che rivelano echi, personalmente reinventati, della letteratura gialla che va da Simenon a Vazquez Montalban passando per Scerbanenco. L’impegno culturale, legato ai grandi maestri dai classici a Pirandello, Montalbàn, Beckett, T.S.Eliot, è stato costantemente unito a una forte passione civile, con l’inquietudine di vedere un mondo che va un po’ alla deriva, un mondo senza impegno, in cui ci si chiude nella paura, nella preoccupazione, anche nell’odio, nel vedere l’altro come nemico. 

Camilleri ha innovato il linguaggio letterario sul piano narrativo e linguistico, con la commistione tra italiano, echi di siciliano e un lessico del tutto originale. Il successo letterario è arrivato a tarda età, quasi settantenne, con la pubblicazione nel 1994 del volume La forma dell’acqua, primo libro giallo con protagonista il commissario Montalbano che diventerà anche il principale personaggio di una fiction televisiva di grande successo. Nel 1978 aveva pubblicato ll corso delle cose e poi ai romanzi storici - come Il birraio di Preston, La concessione del telefono, La mossa del cavallo - ha alternato i gialli di Montalbano.

Andrea Camilleri è nato nel 1925 a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, ha vuto un’infanzia travagliata e, dopo un periodo trascorso in un collegio religioso, ha studiato al liceo classico Empedocle di Agrigento. Si è poi trasferito a Roma, dove ha studiato e poi insegnato all'Accademia di arte drammatica e regia. E’ quindi approdato alla Rai, dove si è occupato soprattutto di teatro, come regista e sceneggiatore. Ha contribuìto alla stagione magica dei grandi sceneggiati televisivi, come con la serie dedicata al Maigret di Simenon.

Tra un sigaro e una battura pungente, tra reminiscenze letterarie e puntuali riferimenti alle vicende attuali, Camilleri ha raccontato l’Italia con ironia e dolcezza nei suoi tanti libri, venduti in oltre 30 milioni di copie e tradotti in tutto il mondo in oltre 120 lingue.

Negli ultimi anni, cieco ma sempre lucido, Camilleri ha dovuto ammettere: «Sono cieco, ma perdendo la vista tutti gli altri sensi si riacutizzano, vanno in soccorso. La memoria è diventata più forte, ricordo più cose di prima con molta lucidità e scrivo sempre. Da quando non ci vedo più, vedo le cose più chiaramente». E con la lucidità che ha contraddistinto la sua lunga esistenza a chi gli suggeriva, vista l’età, di andare definitivamente in pensione rispondeva: «Se potessi, vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio “cunto” passare tra il pubblico con la coppola in mano». E forse ora, dopo i funerali, starà davvero raccontando ancora le sue storie, chissà dove. (F.d’A.)

Galleria degli Artisti

Grandi eventi

Cara italia, ...

Brevi annunci gratuiti



 

 


Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.