Company Logo

Intrighi e complotti

Era il primo maggio 1776, in quella che va sotto il nome di Notte di Valpurga o Notte delle Streghe, quando a Ingolstadt, bella città bavarese sulle rive del Danubio, Adam Weishaupt professore nell’ateneo cittadino, insieme ad un gruppo di suoi allievi, fondava l’Ordine dei Perfettibili, poi rinominato - LEGGI TUTTO

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 27 ottobre 1848: sortita dal Forte di Marghera per liberare Mestre dagli Austriaci

* 28 ottobre 1922: Marcia su Roma che porta il Fascismo al potere

INCIPIT L'inizio di ...

I viaggi di Gulliver

di Jonathan Swift

Conviene che inizi questa narrazione soffermandomi brevemente a darvi qualche ragguaglio sulle mie origini e sulla mia giovinezza.

Mio padre era un piccolo possidente del Nottinghamshire ed io ero il terzo di cinque fratelli che gravavano non poco sulle ristrette finanze familiari; a quattordici anni, fui mandato in collegio a Cambridge e vi studiai per tre anni consecutivi senza dedicarmi ad altre attività…

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Il nome di una bambina italiana di dieci anni fra le stelle, con un satellite del sistema Galileo. Antonianna Semeraro è di Martina Franca (Taranto) ed è stata la vincitrice del concorso ''Un disegno spaziale'' indetto dalla Commissione europea e destinato agli alunni nati quando ha preso il via il programma satellitare europeo. Il concorso si è svolto con l’adesione di numerosi bambini dell’Unione europea, fra i quali 1500 italiani. I partecipanti hanno realizzato lavori con le più svariate tecniche pittoriche, dal dipinto al collage, dai colori a olio a quelli acrilici, all’acquarello, ai colori a pastello. Uno dei 27 satelliti ...

della costellazione del sistema di navigazione satellitare Galileo si chiama «Antonianna». Fa parte del programma dell’Unione Europea che mira allo sviluppo di un sistema globale di navigazione più preciso e affidabile dell’attuale Gps.

La ragazzina pugliese è stata premiata a Roma nel corso di una cerimonia che si è svolta presso la sede della rappresentanza della Commissione europea in Italia, alla presenza di numerose personalità legate al mondo dell'infanzia, della cultura e della scienza aerospaziale. Alla premiazione è intervenuto il vicepresidente della Commissione europea, che ha donato alla piccola Antonianna un modellino del satellite che porta il suo nome. Per lo stesso concorso Killian Gatti di Nettuno (Roma) si è classificato secondo e Nicolò Gherardi di Guastalla (Reggio Emilia) terzo. La giuria italiana era formata da quattro membri di grande prestigio: Volker Liebig, direttore del Centro per l'osservazione della terra dell'Agenzia spaziale europea (ESRIN) di Frascati; Ettore Perozzi, fisico e divulgatore scientifico; Federico Taddia, giornalista, autore e conduttore radiofonico e televisivo; Umberto Guidoni, astrofisico e primo astronauta europeo a visitare la Stazione spaziale internazionale.

«La navigazione satellitare e l'osservazione ed esplorazione dello spazio - ha detto il vicepresidente della Commissione europea alla consegna del premio - sono sempre più importanti per i nostri cittadini, per lo sviluppo economico e per la competitività dell'industria europea. Vogliamo promuovere la creatività dei bambini associata a questo settore affascinante che ci proietta nel futuro affinché le nuove generazioni si appassionino allo spazio fin dall'infanzia. Da questo concorso emerge una cosa importante: i primi tre classificati vengono dalla provincia. Questo significa che la provincia italiana ha talmente tante risorse che deve essere seguita meglio. Ritengo perciò che occorra guardare non solo alle grandi città, ma anche alle piccole realtà che offrono risorse enormi all’Italia e all’Europa».

Finora alle selezioni per il progetto spaziale Galileo hanno partecipato 16mila alunni. I primi due satelliti, lanciati da Kuru nella Guyana francese, portano i nomi di due bambini del Belgio e della Bulgaria: Thijs e Natalia. Ora nel sistema di navigazione satellitare Galileo è arrivata «Antonianna». (Anna Ferrero)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Viaggio fra le parole

E’ difficile descrivere il processo di formazione dei significati che sono dietro alle parole. Se li conosciamo possiamo capire quello che si dice; se no, dobbiamo ricorrere al vocabolario. Ancora più difficile se si tenta di farlo in un articolo a carattere divulgativo, come mi sto sforzando di fare con queste mie periodiche ... - LEGGI TUTTO

"Italia Italy" post

«Italia Italia, ah non mi dir che dura | Memoria il canto mio ti rinnovella, | Forme e leggi cangiando e non ventura | Sorgesti in ogni forma ognor più bella, | Tu del mondo ornamento, e di natura | Ponesti in ogni balza archi e castella, | E se stillan di pianto i lauri tuoi, | La sventura, e il valor fecer gli eroi». (Angelo Maria Ricci, poeta, Mopolino-L’Aquila 1776-1850)

EXPLICIT La fine di ...

La stanza del vescovo

di Piero Chiara

La Poss, la Ceriana, la Miralba, la Thea e poi Villa Cleofe: un volto spettrale dietro i veli della calura. Passai con lo sguardo alla villa del Pascià, poi a quello più modesta che fu di Massimo d’Azeglio, mentre il vento girava di un quarto e tra Cannero e la foce del Tresa mi si aprivano davanti le acque di casa, da solcare per l’ultima volta.

Galleria degli Artisti

Test 3 Letteratura ‘900

 

Grandi eventi

Sostieni «Italia Italy»

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.