Company Logo

Galleria degli Artisti

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

E’ nato a Treviso, vive tra Stoccolma e l’Italia, propone la sua arte nel mondo. E’ Rudy Bortolini, un’artista che ha mosso i primi passi con il figurativo ed è approdato al décollage, che esprime la sua anima più profonda. Selezionato al Vårsalongen Liljevalchs (Salone degli artisti a Stoccolma), Bortolini ha recentemente partecipato al  Chelsea International Fine Art Competition Exhibition di New York esponendo in una bellissima location alla Agora Gallery, con un’eco mediatica straordinaria. I suoi quadri sono ancora a Manhattan e intanto si delineano altre esposizioni negli Stati Uniti, in Germania e in Svizzera.

 Dopo le prime esperienze artistiche con il figurativo Rudy Bortolini ha capito che questa tecnica non era  in grado di esprimere appieno i suoi sentimenti e le emozioni e si è perciò dedicato ai monocromo per diversi anni. La scoperta del décollage gli ha fatto capire che questa tecnica era il modo migliore per conciliare la sua espressione artistica con la mia passione/lavoro per ..il graphic design. Inizialmente ha aggiunto il collage al bianco e nero, ma il risultato non lo soddisfaceva e voleva continuare a cercare una tecnica più profonda e gratificante per esprimersi. Ha quindi capito che non aveva più nulla da dare alla pittura in quanto tale, e ha deciso di adottare una tecnica diversa.

Tutto è iniziato per caso con l'invio di cartoline, prendendo i pezzi della sua vita quotidiana (da giornali, riviste, foto e poster) e nel metterli insieme per creare una composizione che rappresentasse il suo pensiero in quel momento e in quel luogo. La fortuna di viaggiare molto gli ha permesso di raccogliere manifesti e materiali vari che trova per le strade, come cartelloni pubblicitari, o nei locali. Tutto questo è diventato una sorta di diario di bordo. Ogni dipinto rappresenta per lui una pagina di questo diario perché parla di lui, in Italia come a Berlino, Parigi, Casablanca, Londra, Miami, Chicago, Stoccolma e altre città. Ogni dipinto racconta delle mie emozioni, i miei pensieri, i miei sentimenti.

La tecnica del décollage, sviluppata negli anni '50 e '60, descrive il processo al contrario di collage. Invece di aggiungere elementi al lavoro, li rimuove dopo averli sovrapposti ed uniti. L’artista usa manifesti di città che riassumono un’arte popolare e rappresentano l'arte urbana. Offrono una tavolozza di colori, grafica e aree di colore che permettono di comporre un'immagine che dà emozioni. (F.d'A.)

Grandi eventi

Cara italia, ...

Brevi annunci gratuiti




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.