Company Logo

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 7 gennaio 1313: Cangrande I della Scala sconfigge i padovani a Camisano Vicentino (Vicenza).

* 7 gennaio 1797: a Reggio Emilia nasce la Bandiera Italiana.

* 7 gennaio 1935: Benito Mussolini e il ministro degli esteri francese Pierre Laval firmano l'Accordo franco-italiano.

INCIPIT L'inizio di ...

Cristo si è fermato a Eboli

di Carlo Levi

(Torino 1902-1975)

Sono passati molti anni, pieni di guerra, e di quello che si usa chiamare la Storia. Spinto qua e là alla ventura, non ho potuto finora mantenere la promessa fatta, lasciandoli, ai miei contadini, di tornare fra loro, e non so davvero se e quando potrò mai mantenerla. Ma, chiuso in una stanza, e in un mondo chiuso, mi è grato riandare con la memoria a quell’altro mondo, serrato nel dolore e negli usi, negato alla Storia e allo Stato, eternamente paziente; a quella mia terra senza conforto e dolcezza, dove il contadino vive, nella miseria e nella lontananza, la sua immobile civiltà, su un suolo arido, nella presenza della morte …

Ignoranti crescono

«È chiaro ormai da molti anni che alla fine del percorso scolastico troppi ragazzi scrivono male in italiano, leggono poco e faticano a esprimersi oralmente. Da tempo i docenti universitari denunciano le carenze linguistiche dei loro studenti (grammatica, sintassi, lessico), con errori appena tollerabili in ... - LEGGI TUTTO

Grandi eventi

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Support «Italia Italy»

 

 

 

Il Signore del Lago, la statua bronzea di Roberto Pettinari posta a cinque metri di profondità nel lago di Como di fronte a Varenna su una croce in ghisa, progetto di “Natura Blu”, è tornato all’antico splendore. Dopo un accurato intervento di pulizia, la statua che rappresenta Cristo in croce è stata riportata nel lago e illuminata permanentemente ad opera di “Luci dal Profondo” con la tecnologia di iWaveOcean.

Presentato alla comunità e benedetto, il Signore del Lago è stato portato sul lungolago con una breve processione, caricato su una Lucia e da lí calato ...

 in acqua e riposizionato sulla croce. E ora, tutte le sere, con l’accensione delle luci della passerella si illumina anche la croce con il Cristo bronzeo, visibile dalla passeggiata di Varenna. “Luci dal Profondo” è un’organizzazione il cui obiettivo è quello di creare vere e proprie performance artistiche illuminotecniche in ambienti subacquei, che sottolineino e utilizzino le bellezze naturali e non (fondali particolari, relitti, siti archeologici) per proporre al pubblico uno spettacolo unico e di alto valore emozionale, in diretta o in postproduzione con la realizzazione di reportage videofotografici. Ora iWaveOcean sta portando avanti un progetto con l’Università di Pisa che permetterà di istallare una webcam subacquea autopulente fissa (che possa, cioè, far fronte con soluzioni ecologiche ai depositi organici) che sarà collegata con il totem multimediale turistico posizionato all’inizio della passeggiata.

Non molti conoscono il Signore del Lago di Varenna, la prima statua sommersa illuminata al mondo: un Cristo in croce posizionato a circa cinque metri di profondità che si può ammirare dalla passeggiata. Il basamento è in granito, la croce in ghisa, invece il Cristo è in bronzo.

La posa dell’opera è avvenuta grazie all’associazione Natura Blu il 12 luglio 1998 durante la Festa del Lago, la manifestazione che rievoca gli eventi del 1169 in cui i comaschi alleati con Federico Barbarossa sbarcarono sull'isola Comacina seminando distruzione e costringendo gli abitanti alla fuga. Gli isolani scapparono in fretta e furia a bordo di barche con tutti i loro averi, attraversarono il lago e si rifugiarono a Varenna che venne detta Insula Nova. Qui ad accoglierli sul spiaggia c’erano i varennesi che li ospitarono.

Durante la rievocazione di questi eventi il paese di Varenna si anima di iniziative fino a culminare nello spettacolo pirotecnico serale e nel 1998 si è fregiata anche della posa del Cristo nelle acque del lago.

"Italia Italy" post

«Coltivo una rosa bianca, / in luglio come in gennaio, / per l’amico sincero / che mi porge la sua mano franca. / E per il crudele che mi strappa / il cuore con cui vivo, / né il cardo né ortica coltivo: / coltivo la rosa bianca». (José Martì, scrittore e politico cubano, L’Avana 1853-1895)

EXPLICIT La fine di ...

I racconti di Sebastopoli

di Lev Nikolaevič Tolstòj

(Russia 1828-1910)

… A chi nuota vicino a riva si può benissimo dire: “Tienti a quella sporgenza, a quel promontorio, a quella torre” e così via.

Ma viene il momento in cui il nuotatore si è allontanato dalla riva, e devono e possono servirgli da guida soltanto le stelle, e la bussola che indica la direzione.

E a noi sono state date sia le une che l’altra.

A Praga con Carlo IV

Forti legami hanno unito Carlo IV (1316–1378), re boemo e imperatore del Sacro Romano Impero, all’Italia. Il sovrano, tra le figure più importanti della storia europea, è sinonimo indiscusso di Repubblica Ceca, ma la mente dei più informati corre anche al nostro paese. Proprio all’imperatore che fece la storia ... - LEGGI TUTTO

Galleria degli Artisti

Sostieni «Italia Italy»

 

 

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.