Company Logo

Petrarca, ‘Italia mia’

Francesco Petrarca dedica all’Italia il componimento CXXVIII del Canzoniere, Italia mia, benché 'l parlar sia indarno. La canzone viene composta probabilmente tra la fine del 1344 e il 1345, mentre il poeta si trova a Parma e si svolge una guerra per la conquista della città tra Gonzaga e Visconti da una parte   - LEGGI TUTTO

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 18 settembre 1860: Battaglia di Castelfidardo, l’esercito sabaudo sconfigge le truppe pontificie

* 18 settembre 1938: a Trieste Benito Mussolini presenta per la prima volta le Leggi Razziali

INCIPIT L'inizio di ...

La sonata a Kreutzer

di Lev Tolstoj

Era l’inizio della primavera. Il viaggio durava già da più di un giorno. Nella nostra carrozza salivano e scendevano i passeggeri delle tratte più brevi, ma c’erano altre tre persone, oltre a me, in viaggio sin dalla stazione di partenza: una donna brutta e non giovane, fumatrice, con il volto segnato, un paltò quasi da uomo e un cappellino; un suo conoscente, un tipo loquace sulla quarantina, con bagagli e accessori nuovi e impeccabili; e un signore di bassa statura che rimaneva sulle sue e si muoveva a scatti, ancora piuttosto giovane, ma con capelli ricci precocemente ingrigiti e un singolare scintillio negli occhi che si muovevano con grande rapidità da un oggetto all’altro…

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Sguardo rivolto alle stelle, Marica Branchesi è fra le dieci persone più influenti dell’anno, secondo la prestigiosa rivista scientifica internazionale «Nature». La scienziata italiana è docente e ricercatrice del Gran Sasso Science Institute (Gssi) e da anni collabora a livello internazionale con Ligo-Virgo per la rivelazione delle onde gravitazionali. Con il suo team Marica Branchesi è giunta a una scoperta epocale che lei stessa riassume con queste parole: «Per la prima volta abbiamo unito i colori della luce al ...

suono delle onde gravitazionali. Abbiamo osservato il primo segnale di onde gravitazionali dalla collisione di due stelle di neutroni, un segnale gamma, tutti i colori nel visibile, e un segnale radio». Una scoperta che ha portato alla nascita della nuova "astronomia a molti messaggeri" e la cui protagonista, purtroppo, nei media non ha lo spazio di piccoli e rissosi personaggi politici nostrani.

Nata nel 1977 a Urbino, Marica Branchesi ha frequentato il liceo scientifico e poi si è laureata in astronomia, rivolgendo i suoi studi e le sue ricerche verso i misteri dello spazio profondo. Nel 2012 la scienziata è stata invitata dal California Institute of Technology, ma l’anno dopo ha ottenuto quasi un milione di euro per poter portare avanti le sue ricerche dal Ministero dell’istruzione, che in questo caso ha saputo guardare lontano. Ha quindi deciso di continuare la sua ricerca tornando in Italia e ora lavora nei Laboratori nazionali del Gran Sasso dell'Istituto nazionale di Fisica Nucleare (Infn).

Nel 2017 «Nature» l’ha inserita fra le persone più influenti a livello scientifico, "ten people who mattered this year". Oltre che con Marica Branchesi, l’Italia della scienza è alla ribalta internazionale anche con l'Istituto nazionale di Fisica nucleare, che ha contribuito alla realizzazione dell'acceleratore Sesame, il primo costruito in Medio Oriente e il cui responsabile, Khaled Toukan, è stato anch’egli menzionato da «Nature». Nel 2018 la rivista americana «Time» ha inserito l’astrofisica italiana fra le 100 persone più influenti dell’anno. (Anna Ferrero)

 

Amore e violenza

Sulle quiete e dolci acque del Lago d’Iseo di tanto in tanto, tra primavera ed estate, si scatena la sarneghera. Una violenta tempesta di vento che scuote il Sebino e i paesi che lo circondano provocando danni ingenti e suscitando paure, tradotte nei secoli in leggenda. L’evento, dai toni cupi ... - LEGGI TUTTO

"Italia Italy" post

«Sentirsi comunità significa condividere valori, prospettive, diritti e doveri. Significa “pensarsi” dentro un futuro comune, da costruire insieme. Significa responsabilità, perché ciascuno di noi è, in misura più o meno grande, protagonista del futuro del nostro Paese. Vuol dire anche essere rispettosi gli uni degli altri. Vuol dire essere consapevoli degli elementi che ci uniscono e nel battersi, come è giusto, per le proprie idee rifiutare l’astio, l’insulto, l’intolleranza, che creano ostilità e timore». (Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana, Palermo 1941-*)

EXPLICIT La fine di ...

Il piacere

di Gabriele D’Annunzio

Andrea fuggì, quasi folle. Prese la via del Quirinale, discese per la Quattro Fontane, rasentò i cancelli del palazzo Barberini che mandava dalle vetrate baleni; giunse al palazzo Zuccari.

I facchini scaricavano i mobili da un carretto, vociando. Alcuni di costoro portavano già l’armario su per la scala, faticosamente.

Egli entrò. Come l’armario occupava tutta la larghezza, egli non poté passare oltre. Seguì, piano piano, di gradino in gradino, fin dentro la casa.

Galleria degli Artisti

Test 1 Letteratura 900

 

Grandi eventi

Sostieni «Italia Italy»

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.