Company Logo

Galleria degli Artisti

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Appuntamen- to con la bellezza, sabato 13 e domenica 14 ottobre, con l’apertura straordinaria di oltre 600 luoghi di arte e cultura in 250 città, in tutte le regioni. Con il FAI - Fondo Ambiente Italiano -  si svolgono le «Giornate FAI d'Autunno 2018»: una grande opportunità per visitare tesori nascosti e gioielli che riassumono storia, estro e creatività del nostro Paese. Si tratta di un grande spettacolo di arte e bellezza dedicato a tutti coloro che hanno a cuore il patrimonio artistico e naturalistico italiano. Anche quest’anno il FAI propone curiosità e itinerari culturali: aree archeologiche, percorsi naturalistici, borghi, giardini, chiese ...

 musei, che per due giorni sono a disposizione di tutti i cittadini che desiderino visitarli, oltre a escursioni e biciclettate.

Tra le aperture delle «Giornate FAI d'Autunno 2018» a Roma c’è l’apertura del Bunker della Stazione Termini, del Palazzo dell’Aeronautica e il Treno Presidenziale, già Treno Reale della Casa Savoia e altri luoghi interessanti. A Milano si possono visitare, fra altri siti solitamente non accessibili al pubblico, la Centrale dell’Acqua, Villa Necchi Campiglio, Palazzo Litta Modigliani, Palazzo Marino. A Napoli visite col FAI al complesso di Sant’Eframo Vecchio, alla villa di Donato, il Real Orto Botonico. E poi ci sono il Palazzo dell’Università a Catania, il Palazzo duranti a Brescia, il Castello Aragonese di Ortona (Chieti), l’Ex Albergo diurno di Modena, i Cantieri Benetti di Livorno, le Termae Romanae nella Locanda di San Martino a Matera, e poi ci sono centinaia di altri siti in città e piccoli centri in tutte le regioni d’Italia. L’elenco è consultabile al sito del Fai https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/i-luoghi-aperti

Le «Giornate FAI d'Autunno» sono una grande festa popolare che dalla sua prima edizione a oggi ha coinvolto milioni di italiani. Dal 1975 il FAI, grazie a chi sostiene la sua missione, ha investito ingenti somme per il restauro e la conservazione dei suoi beni culturali e naturalistici, ha tutelato numerosi edifici storici e protetto milioni di metri quadrati di paesaggio: luoghi straordinari del nostro Paese restituiti a tutti gli italiani perché possano tornare a viverli.

I visitatori possono avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione: sono, infatti, migliaia gli “apprendisti ciceroni”, giovani studenti che illustrano aspetti storico-artistici dei monumenti. Per sostenere l’ambiente italiano è possibile anche chiedere la tessera FAI: bastano pochi euro al mese per fare un gesto concreto in difesa del patrimonio d'arte e natura del nostro meraviglioso paese. Sostenere il FAI è proteggere la bellezza dell’Italia e scoprire tanti modi per viverla giorno dopo giorno. (Anna Ferrero)

 

Grandi eventi

Cara italia, ...

Brevi annunci gratuiti




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.