Company Logo

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Si svolgerà a Milano, da venerdì 10 a domenica 12 maggio, l’annuale Adunata nazionale degli alpini. La scelta ha un significato profondo poiché si svolgerà nel centenario della fondazione dell’Associazione Nazionale Alpini (Ana), che nacque proprio nel capoluogo lombardo l’8 luglio 1919. Per Milano si tratta della quarta adunata dopo quelle del 1959, 1972 e 1992.

«La solidarietà, la laboriosità e la sobrietà sono valori alpini che Milano da sempre fa propri - ha scritto il sindaco Giuseppe Sala commentando la decisione - condividendo quindi in pieno lo spirito di sacrificio e abnegazione ...

di cui gli Alpini sono testimonianza. Sarà una grande festa, autenticamente popolare, che porterà a Milano tanta allegria ma anche i migliori valori della nostra comunità. Sarà un onore e un piacere poter abbracciare tutti gli Alpini d’Italia e del mondo, rafforzando un legame vivo e profondo con la nostra città. Milano vi aspetta».

Intanto è stato presentato ufficialmente il logo della 92esima Adunata nazionale, realizzato da Caterina Gasperi: raffigura la scritta “MI19” che richiama le guglie del Duomo, simbolo per eccellenza della città; al centro la penna alpina con la nappina blu che risalta tra i colori della nostra Bandiera.

L’Adunata Nazionale è la più importante manifestazione annuale degli Alpini. Si svolge generalmente la seconda domenica di maggio, in una città d’Italia scelta di volta in volta dall’Associazione Nazionale Alpini. L’Adunata si svolge dal venerdì alla domenica, quando si svolge la sfilata di decine di migliaia di alpini per le strade della città ospitante. Alla sfilata partecipano gli iscritti all’Associazione Nazionale Alpini, divisi per Sezioni Ana d’appartenenza.

Con l’Adunata Nazionale gli Alpini intendono ricordare la prima adunata spontanea tenutasi nel 1920 sul monte Ortigara, in provincia di Vicenza, lungo il confine fra Veneto e Trentino-Alto Adige, nella parte settentrionale dell’Altopiano di Asiago. L’Ortigara fu teatro di una terribile battaglia, passata alla storia come “Battaglia dell’Ortigara”, durante la Prima Guerra Mondiale. Tale battaglia si combatté fra il 10 e il 29 giugno 1917 e vide impiegati complessivamente 400mila soldati per la conquista della montagna. Numerosissimi furono i morti. Da allora l’Ortigara divenne, per gli alpini, il simbolo del sacrificio umano, vera e propria cattedrale naturale. A quota 2.105 si trova una colonna spezzata con scritto sopra “per non dimenticare”, posta durante quel primo ritrovo nel 1920 da alcuni superstiti. L’evento è passato alla storia alpina come la prima Adunata Nazionale. (Carlo Pozzoli)

Galleria degli Artisti

Grandi eventi

Cara italia, ...

Brevi annunci gratuiti




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.