Company Logo

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 24 maggio 1915: l'Italia entra nella Prima guerra mondiale a fianco della Francia e della Gran Bretagna.

* 24 maggio 1928: Umberto Nobile con il dirigibile Italia raggiunge per la seconda volta il Polo Nord.

* 24 maggio 1941: durante la Seconda guerra mondiale al largo di Siracusa gli inglesi affondano la nave italiana Conte Rosso provocando 2300 morti.

INCIPIT L'inizio di ...

La Cripta dei Cappuccini

di Joseph Roth

(Ucraina 1894-1939)

Il nostro nome è Trotta. La nostra casata è originaria di Sipolje, in Slovenia. Casata, dico; perché noi non siamo una famiglia. Sipolje non esiste più, da tempo ormai. Oggi, insieme con parecchi comuni limitrofi, forma un centro più grosso. Si sa, è la volontà dei tempi. Gli uomini non sanno stare soli. Si uniscono in assurdi aggruppamenti, e soli non sanno stare neanche i villaggi. Nascono così entità assurde…

Lieve come il vento

Era fragile come un filo d’erba delle sue montagne e candido come un bambino. Tutto il contrario del nome che gli era stato imposto al battesimo e che nell’originale nordico lo indicava come “potente in battaglia”. Riziero toccava sì e no il metro e venti di altezza. Girava per la città come una nuvola bianca e … - LEGGI TUTTO

Grandi eventi

Volti del Made in Italy

Brevi annunci gratuiti

Support «Italia Italy»

 

 

 

June 2nd is Italian Republic Day, the Feast of Italians. According to the President of the Italian Republic, Sergio Mattarella, il is «a symbol of the discovery of freedom and democracy by our people. An appointment that strengthens citizens' loyalty and their support for the Republican system, in its articulation, unitary and respectful, at the same time, of the territorial and social autonomies.

Open to Europe, Italy has been guided, in this path, by the indications of its Constitution; from the awareness of an increasingly accentuated ...

interdependence among people; from the bitter lesson of the bloody conflicts of the twentieth century. Only the path of collaboration and dialogue allows us to overcome opposition and promote mutual interest in the international community.

The Italian Republic, with acceptance of responsibility in the global context, has contributed, for its part, to the definition of multilateral models and balances aimed at universally guaranteeing peace, development, promotion of human rights.

It is also why, we cannot underestimate the tensions that have manifested themselves, and that manifest themselves, provoking conflicts and endangering peace in many places of the world.

We should recall that - in every area - freedom and democracy are not compatible with those who fuel conflicts, with those who aim at creating insane opposition among identities, with those who foment clashes, with the continuous search for an enemy to be identified, with those who limit the pluralism.

The values ​​of civilizations and cultures of all people radically contrast with that drift and, instead, call on a firm foundation of humanity, to trust in progress. As far as we are concerned, in this year, which is the five hundredth anniversary of Leonardo da Vinci’s death, we feel this perspective, in an even more demanding way.

We need to practice attention and mutual respect, in international freedom and legality, to advance on the path of progress, with the dynamism that marks the contemporary world in which we live».

"Italia Italy" post

«Il mondo non sarà distrutto dai malvagi, ma da coloro che restano a guardarli senza fare niente». (Albert Einstein, fisico, Ulma-Germania 1879-1955)

EXPLICIT La fine di ...

Abbi cura di me

di Simone Cristicchi

(Roma 1977-*)

… È bello essere al modo, pensa Simone mentre accarezza senza toccarla la sua immagine e quella di Stefano, tenendo uniti, nel filo delle sue mani, finito e infinito.

È un momento da fermare, e in cui fermarsi. È un respiro di assoluto.

Non siamo soli. Mai lo saremo.

Esiste una casa, un senso, una scintilla, un amore. Esiste per tutti. Esiste per sempre.

Adesso apri lentamente gli occhi / E stammi vicino / Perché mi trema la voce / Come se fossi un bambino. / Ma oltre l’ultimo giorno / In cui potrò respirare / Tu stringimi forte / E non lasciarmi andare / Abbi cura di me.

«Calabria ribelle»

Un luogo comune vuole che in Calabria la Storia sia sempre di passaggio. Per smentire questo luogo comune è nata l’idea dell’antologia storica Calabria guerriera e ribelle, di Giampiero Mele con contributi di Felice Vinci, Gianfranco Confessore e Oreste Parise.Annibale, Spartaco erano andati in ... - LEGGI TUTTO

Galleria degli Artisti

Test 3 Storia del '900

 

1 euro per 'Italia Italy'

 

 

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.