Company Logo

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Support «Italy Italy»

E’ Parma la Capitale Italiana della Cultura 2020. L'evento è inaugurato con una tre giorni di spettacolari manifestaziomi.  L’11 gennaio si svolge una grande parata che porta in corteo le “parole della cultura”, scelte attraverso dei contest sui social; il 12 gennaio le celebrazioni istituzionali proseguono con il taglio del nastro alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella, mentre il 13 gennaio si festeggia il patrono di Parma, Sant’Ilario, anche con narrazioni e rappresentazioni teatrali. Dall’11 gennaio al 3 maggio, al Palazzo del Governatore, viene proposta ...

una delle due grandi mostre incluse nel Progetto Pilota legata alla macro-tematica del tempo: si può visitare Time Machine, un lungo e interdisciplinare viaggio nel tempo con opere di artisti come Douglas Gordon, Rosa Barba, Tacita Dean, Stan Douglas e filmmaker come Martin Arnold, Harun Farocki, Jean-Luc Godard e Bill Morrison.

Per la Capitale Italiana della Cultura 2020 sono stati organizzati numerosi eventi dedicati a chi crede nella cultura, nella democrazia e nella sostenibilità. Il Progetto Parma 2020 si snoda su un unico tema, il Tempo, legato al claim “la cultura batte il tempo”, che ha accompagnato la manifestazione già durante tutto il percorso di candidatura. L’obiettivo è dar voce ai vari aspetti che compongono le radici della città: la Parma romana, la città medioevale, la Parma borbonica e quella illuminista, la Parma contadina e quella legata al genio di Verdi fino alla Parma di oggi che si sviluppa tra imprenditoria e innovazione. Tanti i progetti finalizzati a rilanciare la storia e l’identità della città, a promuoverne i luoghi più significativi con uno sguardo che va oltre l’evento annuale, puntando sullo sviluppo sociale ed economico attraverso la cultura.

Come Capitale Italiana della Cultura Parma ha l’occasione di rilanciarsi come uno dei principali centri di attrazione culturale e turistica d’Italia e consolidare la sua naturale vocazione di capitale di arte, di cultura, del cibo o del buon vivere. La comunità e la valorizzazione del patrimonio cittadino sono costantemente al centro del Progetto Parma 2020. La nomina di Parma a Capitale Italiana della Cultura è una grande occasione di promozione anche per la vasta area turistica di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, le tre città parte di Destinazione Turistica Emilia candidate al percorso di Capitale, che con il programma Emilia 2020 si propongono di mettere a sistema le opportunità culturali di queste realtà, potenziandone la visibilità e gli strumenti. 

Dal 24 aprile al 10 ottobre alla Crociera dell’Ospedale Vecchio, Oltretorrente, sarà proposta la storia dell’Ospedale Vecchio, nato “dalle acque” attraverso una narrazione inedita. Si tratta del progetto di Studio Azzurro, che per questo luogo ha pensato a una video narrazione attraverso la presenza virtuale di due attori che assumeranno di volta in volta il ruolo di io narrante o di testimone degli eventi. Il progetto si articola su otto grandi superfici tessili, poste alle pareti della navata centrale della struttura, in cui si muoveranno i narratori virtuali.

Officine contemporanee è la piattaforma creata per diffondere il patrimonio con le culture e le creatività internazionali attraverso mostre, produzioni teatrali e musicali, festival e cantieri-laboratorio pensati come “luoghi che tengono insieme i tempi”, crocevia tra contemporaneità e tradizioni passate.

La Stagione 2020 del Teatro Regio di Parma ha un focus speciale dedicato alla rivoluzione del concetto di Tempo nelle arti del Novecento, con l’inclusione di linguaggi differenti da quelli musicali della tradizione. Dedicata al grande patrimonio lasciato da Giuseppe Verdi la mostra Opera! riflette sul rapporto tra cultura e democrazia, indagando il rapporto tra l’opera e la società, e su quanto la prima possa essere un fattore di consapevolezza e sviluppo.

Dal 21 ottobre al 31 gennaio 2021 il Complesso Monumentale della Pilotta, custode della Galleria Nazionale e di capolavori di tutte le epoche della storia dell’arte, proporrà I Farnese: le arti, il potere. 1513-1731, una mostra sulla committenza artistica di questa potente famiglia e su come fu in grado di affermare la propria identità culturale nel periodo del Rinascimento e del Barocco. Le celebrazioni ufficiali di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 si concluderanno l’8 dicembre con la riapertura di San Francesco del Prato dopo il restauro degli affreschi quattrocenteschi, recentemente riemersi sotto l’intonaco dell’abside centrale. (Anna Ferrero)

Galleria degli Artisti

Grandi eventi

Sostieni «Italia Italy»




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.