Company Logo

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 7 gennaio 1313: Cangrande I della Scala sconfigge i padovani a Camisano Vicentino (Vicenza).

* 7 gennaio 1797: a Reggio Emilia nasce la Bandiera Italiana.

* 7 gennaio 1935: Benito Mussolini e il ministro degli esteri francese Pierre Laval firmano l'Accordo franco-italiano.

INCIPIT L'inizio di ...

Cristo si è fermato a Eboli

di Carlo Levi

(Torino 1902-1975)

Sono passati molti anni, pieni di guerra, e di quello che si usa chiamare la Storia. Spinto qua e là alla ventura, non ho potuto finora mantenere la promessa fatta, lasciandoli, ai miei contadini, di tornare fra loro, e non so davvero se e quando potrò mai mantenerla. Ma, chiuso in una stanza, e in un mondo chiuso, mi è grato riandare con la memoria a quell’altro mondo, serrato nel dolore e negli usi, negato alla Storia e allo Stato, eternamente paziente; a quella mia terra senza conforto e dolcezza, dove il contadino vive, nella miseria e nella lontananza, la sua immobile civiltà, su un suolo arido, nella presenza della morte …

Ignoranti crescono

«È chiaro ormai da molti anni che alla fine del percorso scolastico troppi ragazzi scrivono male in italiano, leggono poco e faticano a esprimersi oralmente. Da tempo i docenti universitari denunciano le carenze linguistiche dei loro studenti (grammatica, sintassi, lessico), con errori appena tollerabili in ... - LEGGI TUTTO

Grandi eventi

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Support «Italia Italy»

 

 

 

«Tackling the climate crisis with courage is not only necessary but also a great opportunity to make our economy and society more people-oriented and therefore more forward-looking. The challenge is an enormous one that requires the contribution of the best technological, institutional, political, social and cultural forces; the participation of the economic and productive world; and the involvement of citizens. The encyclical letter Laudato Si’ by Pope Francis has played an important role in this process. We are confident that, with serious and far-sighted policies, the net emission ...

of GHG can be zeroed by 2050. Such a challenge can give renewed strength and centrality to the mission of Europe, with Italy at the forefront. Italy is already a leading player in many sectors, from industry to agriculture, from craft to services, from design to research, within the field of circular and sustainable economy. We are the first in Europe for recycling rate of produced waste.Our green economy makes our companies more competitive and creates jobs by sinking its centuries-old roots in a production approach based on quality, beauty, efficiency; tied to the history of the cities and the positive experiences of communities and territories. This approach turns social cohesion into a production factor and combines empathy and technology. A major part of our economy relies on that.Our problems are big and long-standing: public debt, social and territorial inequality, illegality and underground economy, an inefficient and suffocating bureaucracy, fear-fuelling uncertainty about the present and the future. Italy, however, can deploy resources and experiences that we are often unable to appreciate. Our belief is that there is nothing wrong in Italy that cannot be corrected by what is right in Italy.The challenge of climate crisis can be an opportunity to set our country in motion for the sake of a common and better future.However, we will work along these lines as much as we can, leaving no one behind, leaving no one alone. An Italy that makes Italy, starting from our finest traditions, is vital to this challenge and can give a significant contribution in trying to build a civilised, kind world».

"Italia Italy" post

«Coltivo una rosa bianca, / in luglio come in gennaio, / per l’amico sincero / che mi porge la sua mano franca. / E per il crudele che mi strappa / il cuore con cui vivo, / né il cardo né ortica coltivo: / coltivo la rosa bianca». (José Martì, scrittore e politico cubano, L’Avana 1853-1895)

EXPLICIT La fine di ...

I racconti di Sebastopoli

di Lev Nikolaevič Tolstòj

(Russia 1828-1910)

… A chi nuota vicino a riva si può benissimo dire: “Tienti a quella sporgenza, a quel promontorio, a quella torre” e così via.

Ma viene il momento in cui il nuotatore si è allontanato dalla riva, e devono e possono servirgli da guida soltanto le stelle, e la bussola che indica la direzione.

E a noi sono state date sia le une che l’altra.

A Praga con Carlo IV

Forti legami hanno unito Carlo IV (1316–1378), re boemo e imperatore del Sacro Romano Impero, all’Italia. Il sovrano, tra le figure più importanti della storia europea, è sinonimo indiscusso di Repubblica Ceca, ma la mente dei più informati corre anche al nostro paese. Proprio all’imperatore che fece la storia ... - LEGGI TUTTO

Galleria degli Artisti

Sostieni «Italia Italy»

 

 

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.