Company Logo

Generazione Erasmus

L’Europa è nata dai pellegrinaggi medioevali, secondo il poeta tedesco Goethe, ma oggi vive e si sviluppa grazie a scelte lungimiranti che riassumono i valori di una lunghissima tradizione. I giovani della Generazione Erasmus, che viaggiano e studiano in paesi diversi, sono un valore per l'Europa, come le … - LEGGI TUTTO

Accadde oggi ...

L'ITALIA NELLA STORIA

* 22 gennaio 1506: arriva a Roma il primo contingente di Guardie Svizzere che si occuperanno della sicurezza del papa.

* 22 gennaio 1944: inizio dell'Operazione Shingle durante la Seconda guerra mondiale per lo sbarco ad Anzio.

INCIPIT L'inizio di ...

L’uomo che allevava i gatti

di Mo' Yan

(Cina 1955-*)

Un fascio di luce dorata lo inondò, mentre si toglieva il fucile dalla spalla con la mano destra priva di indice. Il sole al tramonto scendeva velocissimo, descrivendo un arco perfetto, e nei campi riecheggiava frammentario un suono simile al riflusso della marea, accompagnato da un respiro triste, a tratti intenso, a tratti debole. Facendo grande attenzione appoggiò il fucile sul terreno coperto di chiazze di muschio della dimensione di monete di rame. Nel deporre l’arma, osservò la terra umida e un immensa tristezza gli serrò il sudore...

Grandi eventi

Cara italia, ...

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Support «Italia Italy»

 

 

 

Eco internazionale per Elena Ferrante con la sua proposta di 40 libri scritti da 40 donne. La misteriosa autrice de L’amica geniale, che oltre alla celebre quadrilogia ha pubblicato altri romanzi quali I giorni dell’abbandono, La frantumaglia, L’amore molesto, L’invenzione occasionale, La vita bugiarda degli adulti, ha proposto una classifica che ha fatto il giro del mondo suscitando uno straordinario interesse. La selezione della scrittrice (o scrittore?) italiana vivente più amata al mondo, che ha già venduto oltre 13 ...

milioni di copie delle sue opere, ha lanciato alla grande la libreria online Bookshop.org, attiva negli Stati Uniti e nel Regno Unito dal 2020 per promuovere la lettura e sostenere le librerie indipendenti. In occasione del lancio del portale, divenuto in pochi mesi il più grande negozio online del mondo anglosassone, è stato chiesto a Elena Ferrante di selezionare 40 opere di autrici italiane e straniere disponibili in lingua inglese.

La lista presenta “storie di donne con due piedi, e qualche volta uno, nel XX secolo”, come dice la stessa Ferrante. Scrittrici che hanno segnato la letteratura internazionale negli ultimi sessant’anni, parecchie viventi, alcune giovanissime. Sei le opere italiane scelte dalla coinvolgente scrittrice napoletana: L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio, vincitrice del Premio Campiello come Accabadora di Michela Murgia; gli ormai classici L’isola di Arturo di Elsa Morante, Lessico Famigliare di Natalia Ginzburg e Il mare non bagna Napoli di Anna Maria Ortese e il recente Archivio dei bambini perduti di Valeria Luiselli. Un panorama ampio e un orizzonte lontano per tante storie scritte da donne che però non parlano solo di donne. Con lo sguardo femminile è la letteratura che racconta il palpito dei giorni, in una parola la vita. (F.d’A.)

 

Le 40 opere di 40 scrittrici scelte da Elena Ferrante

 

* Americanah di Chimamanda Ngozi Adichie (Einaudi)

* L’assassino cieco di Margaret Atwood (Ponte alle Grazie)

* L’illuminazione del susino selvatico di  Shokoofeh Azar (E/O edizioni)

* Malina di Ingeborg Bachmann (Adelphi)

* La donna che scriveva racconti di Lucia Berlin (Bollati e Boringhieri) 

* Resoconto di Rachel Cusk (Einaudi Stile Libero) 

* L’anno del pensiero magico di Joan Didion (Il Saggiatore) 

* L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio (Einaudi) 

* Disorientale di Négar Djavadi (E/O edizioni)

* L’amante di Marguerite Duras (Feltrinelli) 

* Gli anni di Annie Ernaux (L’orma editore)

* Lessico famigliare di Natalia Ginzburg (Einaudi) 

* Il conservatore di Nadine Gordimer (Feltrinelli) 

* Fato e Furia di Lauren Groff (Bompiani)

* Maternità di Sheila Heti (Sellerio) 

* La pianista di Elfriede Jelinek (Einaudi) 

* Seni e uova di Mieko Kawakami (E/O edizioni) 

* L’interprete dei malanni di Jhumpa Lahiri (Guanda) 

* Il quinto figlio di Doris Lessing (Feltrinelli) 

* La passione secondo GH di Clarice Lispector (Feltrinelli) 

* Archivio dei bambini perduti di Valeria Luiselli (La nuova frontiera)

* L’isola di Arturo di Elsa Morante (Einaudi) 

* Amatissima di Toni Morrison (Frassinelli) 

* Uscirne vivi di Alice Munro (Einaudi) 

* La campana di Iris Murdoch (Rizzoli) 

* Accabadora di Michela Murgia (Einaudi) 

* Il ballo di Irene Nemirovsky (Adelphi) 

* Blonde di Joyce Carol Oates (Bompiani) 

* Oggetto d’amore di Edna O’Brien (Einaudi)

* Un brav’uomo è difficile da trovare di Flannery O’Connor (in Tutti i racconti di Bompiani)

* Il mare non bagna Napoli di Anna Maria Ortese (Adelphi)

* Gilead di Marylinne Robinson (Einaudi) 

* Persone normali di Sally Rooney (Einaudi)

* Il dio delle piccole cose di Arundhati Roy (Guanda) 

* Denti bianchi di Zadie Smith (Mondadori) 

* Olive Kitteridge di Elizabeth Strout (Einaudi) 

* La porta di Magda Szabò (Einaudi)

* Cassandra di Christa Wolf (E/O edizioni) 

* Una vita come tante di Hanya Yanagihara (Sellerio) 

* Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar (Einaudi)   

Tra vigile e vigilia

Nel viaggio tra le parole italiane alla ricerca del senso perduto oggi ho scelto di partire da una pagina del vocabolario di latino, in cui si trovano le parole legate al verbo vìgeo/vigère. Si tratta di un verbo intransitivo, cioè tale che, per completare il suo significato, non richiede nessun elemento lessicale aggiuntivo ... - LEGGI TUTTO

"Italia Italy" post

«Gli Stati che aderiscono al presente Trattato riaffermano la loro fede negli scopi e nei principi dello Statuto delle Nazioni Unite e il loro desiderio di vivere in pace con tutti i popoli e con tutti i governi. Si dicono determinati a salvaguardare la libertà dei loro popoli, il loro comune retaggio e la loro civiltà, fondati sui principi della democrazia, sulle libertà individuali e sulla preminenza del diritto». (Preambolo al Trattato della NATO, firmato a Washington il 4 aprile 1949)

EXPLICIT La fine di ...

Dei delitti e delle pene

di Cesare Beccaria

(Milano 1738-1794)

… Da quanto si è veduto finora può cavarsi un teorema generale molto utile, ma poco conforme all'uso, legislatore il più ordinario delle nazioni, cioè: perché ogni pena non sia una violenza di uno o di molti contro un privato cittadino, dev'essere essenzialmente pubblica, pronta, necessaria, la minima delle possibili nelle date circostanze, proporzionata a' delitti, dettata dalle leggi.

Galleria degli Artisti

Test 2 Letteratura ‘900

 

1 euro per 'Italia Italy'

 

 

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.