Company Logo

INCIPIT L'inizio di ...

Tristano

di Thomas Mann

(Germania 1875-1955)

Eccoci qui, al sanatorio “La Quiete”! Col suo lungo fabbricato principale e le ali contigue, si stende, bianco e rettilineo, in mezzo all’ampio giardino, che assai piacevolmente adornano grotte, pergolati e chioschetti rivestiti di corteggia d’albero; mentre dietro i tetti d’ardesia si ergono, imponenti, verso il cielo i monti verdi d’abeti e digradanti in piacevoli dirupi.

Ancora il dottor Leander dirige lo stabilimento: barba nera biforcuta, dura e riccia come il crine di cavallo di cui s’imbottiscono i mobili; lenti grosse, scintillanti; aspetto di uomo che la scienza ha raggelato, indurito e riempito di un calmo e indulgente pessimismo…

Cultura come il pane

Le vie dei libri sono infinite e, mentre si assiste a un calo dell’editoria cartacea, si aprono nuove strade per i volumi tradizionali che da millenni hanno accompagnato l’umanità. E’ in forte espansione il BookCrossing, una pratica nata negli Stati Uniti e ora in crescita anche in Italia, nota anche ... - LEGGI TUTTO

Grandi eventi

Volti del Made in Italy

Pagina dopo pagina

Brevi annunci gratuiti

Support «Italia Italy»

 

 

 

Un Gala straordinario, trasmesso in mondovisione, aprirà la stagione estiva dell’Arena di Verona per celebrare la grande Opera italiana, Patrimonio dell’umanità. Venerdì 7 giugno si svolgerà l’evento unico e irripetibile che, per una sera, porterà all'Arena di Verona tutto il mondo della cultura. Si festeggerà la magia dell'Opera con ...

un'orchestra guidata dal maestro Riccardo Muti e formata da 154 musicisti e circa 300 artisti del coro provenienti da tutte le Fondazioni lirico-sinfoniche italiane e dalle più importanti Orchestre d’Opera. L’evento è organizzato dalla Fondazione Arena di Verona e dal Ministero della cultura.

Il 2024 è anche l’anno del centenario della morte di Giacomo Puccini e in cartellone ci sono ben tre sue opere. Si comincia proprio con conTurandot sabato 8 giugno, con repliche il 15, il 22 e il 29. L’opera pucciniana più rappresentata all’ Arena ritorna a Verona nel fiabesco allestimento ideato dal regista e scenografo Franco Zeffirelli e impreziosito dai costumi del Premio Oscar Emi Wada. Dall’8 al 29 giugno, la magnificenza della Città Proibita si schiuderà davanti agli occhi degli spettatori e la struggente vicenda, come le stelle, farà tremare «d’amore e di speranza».

La lunga serie estiva di opere liriche sotto le stelle dell’Arena continuerà venerdì 14 giugno con la prima rappresentazione, in questa stagione, dell’Aida di Giuseppe Verdi. Torneranno le atmosfere dell’Antico Egitto, con l’amore fra il condottiero Radamès e la schiava che in realtà è la principessa etiope. Un amore osteggiato dalla guerra fra i due popoli e dalla gelosia della figlia del faraone Amneris. Sono previste nove repliche fino al primo agosto.

Il 21 giugno ci sarà la prima delle sette rappresentazioni di Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Ancora una storia d’amore, sbocciata a Siviglia fra il Conte d’Almaviva e la bella Rosina, che viene osteggiata dal tutore della ragazza, il vecchio brontolone Don Bortolo, che per assicurarsi l’eredità vorrebbe sposare Rosina. L’esilarante intervento dell’astuto barbiere Figaro farà superare alla coppia ogni ostacolo.

Nel mese di luglio tornerà un’altra fascinosa opera ambientata in Spagna, Carmen di Georges Bizet. L’arte ammaliatrice ma anche l’indipendenza e la totale libertà della zingara fuorilegge coinvolgono il brigadiere Don José e portano a una crescente gelosia e alla tragedia. L’incontro di Carmen con il noto torero Escamillo fa precipitare la vicenda, che per nove serate farà vivere momenti di esaltante musica ed emozioni nel magico anfiteatro dell’Arena.

Giacomo Puccini torna questa estate a Verona anche con La Bohème, il 19 e il 27 luglio, per raccontare sotto le stelle la breve e ardente storia d’amore tra il poeta Rodolfo e la ricamatrice Mimì. Un amore intenso ma fugace, perché la ragazza è afflitta da tubercolosi e la povertà mina la relazione. Siamo nella Parigi del 1830, dove Rodolfo vive una spensierata gioventù con altri artisti squattrinati, come il pittore Marcello, il musicista Schaunard e il filosofo Colline. Il colpo di fulmine scoppia proprio la vigilia di Natale e l’amore intenso nasce ed è già destinato a spegnersi.

Dopo Parigi Roma, da La Bohème a Tosca. Quattro serate per raccontare in musica e canto la vicenda del pittore e simpatizzante rivoluzionario Cavaradossi e della cantante Floria Tosca. Sulla bella giovane ha messo gli occhi anche il barone Scarpia, che interviene per catturare l’ex console Angelotti evaso da Castel Sant’Angelo e rifugiatosi proprio nella chiesa di Sant’Andrea della Valle dove il pittore lavora. L’intreccio delle vicende sentimentali e politiche porta alla decisione fatale, che Puccini sa raccontare con una musica struggente e senza tempo.

Non mancherà, anche in questa 101esima stagione lirica veronese, la grande danza internazionale. In due serate, martedì 23 e mercoledì 24 luglio, torna Roberto Bolle and Friends, in un nuovo ed emozionante evento in coproduzione con Arte Danza STL. Altri eventi speciali in cartellone in questa stagione, sono la serata dell’11 agosto, quando all’Arena Opera Festival sarà proposta la IX Sinfonia di Ludwig van Beethoven, e il 21 agosto con il gala Plàcido Domingo Noche Española. Due serate, il 27 e il 28 agosto, sono dedicate al balletto, con Zorba il Greco al Teatro Romano di Verona. Il 28 agosto ci sarà anche uno spettacolo immersivo per celebrare Le quattro stagioni di Vivaldi unendo musica classica e tecnologia d’avanguardia: Viva Vivaldi. The four seasons immersive concert è dedicato soprattutto ai giovani under 30. L’ultimo degli eventi speciali del festival veronese si svolgerà il primo settembre con Carmina burana di Carl Orff.

La magica stagione della grande lirica sotto le stelle si concluderà sabato 7 settembre, con l’ultima rappresentazione di Carmen di Bizet. (F.d'A.)

 

INFO

I biglietti per gli spettacoli della stagione lirica2024 sono in vendita esclusivamente attraverso i canali ufficiali autorizzati: Online su www.arena.it - Biglietterie della Fondazione Arena di Verona - Call center ufficiale +39 045 800 5151 - Punti Vendita Autorizzati.

La biglietteria è in Via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona; email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il costo dei biglietti di ingresso varia da € 32,00 a € 270,00, a seconda dei posti, degli spettacoli e delle date.

EXPLICIT La fine di ...

Il gattopardo

di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

(Palermo 1896-1957)

… Pochi minuti dopo quel che rimaneva di Bendicò venne buttato in un angolo del cortile che l’immondezzaio visitava ogni giorno: durante il volo giù dalla finestra la sua forma si ricompose un istante: si sarebbe potuto vedere danzare nell’aria un quadrupede dai lunghi baffi e l’anteriore destro alzato sembrava imprecare. Poi tutto trovò pace in un mucchietto di polvere livida.

Tanti libri in libertà

Le vie dei libri sono infinite e, mentre si assiste a un calo dell’editoria cartacea, si aprono nuove strade per i volumi tradizionali che da millenni hanno accompagnato l’umanità. E’ in forte espansione il BookCrossing, una pratica nata negli Stati Uniti e ora in crescita anche in Italia, nota anche ... - LEGGI TUTTO

Galleria degli Artisti

Sostieni «Italia Italy»

 

 

 




Powered by Joomla!®. Valid XHTML and CSS.